5 modi per motivare il personale

Nel team di un’attività ristorativa si presume che tutti si impegnino con grinta e desiderio di far crescere l’azienda. Nella realtà dei fatti, purtroppo, non è sempre così.
Ironia della sorte vuole che chi è “al comando” spesso non noti chi dà il 100% e chi, invece, finge di lavorare limitando la sua operatività ai momenti in cui sa di essere osservato.
È importante saper mettere in discussione la propria opinione e osservare con attenzione ciò che si svolge nel proprio ristorante/locale.

Chi dà il 100% è di solito una figura che non sta mai con le mani in mano, trova sempre qualcosa da fare anche nei momenti di calma, dà spunti per nuove iniziative, si premura di aumentare le sue conoscenze nel settore, fa domande, vuole imparare, ci tiene a svolgere correttamente il suo lavoro e dà molta importanza alla soddisfazione del cliente.
Il rischio che si corre nel non riconoscere queste figure è che col tempo finiscano col non sentirsi apprezzati e che perdano la loro motivazione. La conseguenza diretta è che cerchino lavoro da un’altra parte, privando così l’azienda di una risorsa preziosa.

Questa dinamica costituisce una grossa perdita ed è fondamentale prevenirla. Bisogna innanzitutto riuscire a capire chi è meritevole e chi è totalmente disinteressato alla crescita aziendale. Vanno, come si usa dire, tagliati i rami secchi.
Può sembrare drastico ma non c’è altra soluzione. La motivazione si può accrescere, per la mancanza di interesse non c’è nulla da fare. Portandosi dietro questa categoria di personale si reca solamente danno alla propria attività.

Compreso questo, ci sono diversi modi per motivare i propri dipendenti.

Predisporre delle sfide interne. Un esempio può essere questo: ogni mese ogni membro dello staff propone un nuovo piatto e per un certo periodo limitato lo si propone ai clienti, chiedendo poi una valutazione sincera a riguardo. Chi ottiene un punteggio maggiore riceverà un premio (un bonus nella paga, un qualche tipo di omaggio…)
L’idea è quella di spingere a creare, non a farsi battaglia!

Riconoscere e lodare. Le parole hanno un gran potere, frasi come “Ben fatto” “Bel lavoro” “Grazie dell’impegno” non costano nulla e hanno un enorme impatto su chi le riceve. Possono anche essere rivolte all’intero team, a fine servizio, in un momento di ristoro collettivo.

Promuovere. Un dipendente che, nel tempo, dimostra fedeltà, capacità e voglia di fare, merita assolutamente di ricevere una promozione. Questo sta certamente a significare una paga più alta, ma anche maggiori responsabilità.
La crescita professionale è molto importante e questo rappresenta sicuramente il modo più efficace per dimostrare il proprio apprezzamento.

Rincuorare. Può succedere anche al miglior dipendente di avere una giornata in cui ogni cosa va storta. Gli peserà molto e si sentirà frustrato e abbattuto. È importante fargli capire che capita a tutti e che una serata negativa non porta ad una carriera negativa. Gli si deve ricordare quanto è importante per l’azienda e che la fiducia nei suoi confronti non è cambiata.
Ragionare insieme su cosa è andato storto, perché e come evitare che ricapiti è il passo successivo.

Organizzare pranzi/cene. Quale modo migliore per riunire tutto lo staff e festeggiare i traguardi raggiunti? Le occasione di convivialità sono ottime per migliorare i rapporti, confrontarsi, creare un legame importante con tutte le figure che concorrono ai successi dell’attività. Sono piccoli gesti che fanno sentire i dipendenti ben voluti, considerati e gratificati.

Autore: The Food Creator

Food Creator and Restaurant Consultant

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...